Costellazione di Andromeda e Perseo (considerato da noi sozdvezdie) si trovano nelle vicinanze. Egli fece dono ad Andromeda del cielo e consacrò alle stelle la mercede di tanto eroica guerra, per cui cadde della stessa Scopriamola insieme. L'oggetto del profondo cielo più famoso in Andromeda è M31, la Galassia di Andromeda, che è anche il più lontano oggetto visibile ad occhio nudo. Anche con telescopi piccoli si può ammirare questa stella doppia dai contrastanti colori giallo e blu. È famosa soprattutto per la presenza della Galassia di Andromeda nei suoi confini. Poi continuare la linea ad est, e si punta alla stella di Perseo. Preso dall’ira, Perseo si recò nel palazzo di Polidette con il “regalo di nozze”. È circondata da due galassie satelliti, M32 e M110, visibili anche con un binocolo in nottate buie e limpide. La testa è indicata dalla stella di seconda grandezza Alfa di Andromeda, stella questa che un tempo la costellazione di Andromeda aveva in comune con quella di Pegaso, dove segnava il punto dell'ombelico del cavallo. Tra gli ammassi aperti, spicca il famoso Ammasso Doppio, formato dai due ammassi h e χ Persei: questi due oggetti (rispettivamente NGC 869 e NGC 884) sono tra i più belli del cielo notturno per l'osservazione con binocoli e piccoli telescopi. Fra le variabili a eclisse la più appariscente è ζ Andromedae, sebbene le sue oscillazioni siano molto contenute e quindi difficilmente apprezzabili; si tratta di una coppia in cui le componenti sono talmente vicine da essere a contatto fisico fra loro (variabile Beta Lyrae). Confina a Nord con la Giraffa e Cassiopeia, ad Ovest con Andromeda ed il Triangolo, a Sud con l'Ariete ed il Toro e quindi ad Est con l'Auriga. Solo la costellazione dei Pesci la separa dal Mostro Marino, Cetus (Balena). La storia si interseca con quelle riguardanti numerose altre costellazioni, tra cui Cassiopea, Cefeo e Andromeda. Le costellazioni confinanti con Perseo: Toro, Auriga, Giraffa, Cassiopea, Andromeda, Triangolo e Ariete. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 22 mar 2020 alle 07:56. PERSEO (Περσεύς, Perseits). ASTRONOMIA / tra mito e costellazioni, ecco ANDROMEDA! Nel Cinquecento anche Ariosto nell’Orlando Furioso si ispirò al mito di Perseo e Andromeda per le avventure di Astolfo e dell’ippogrifo. Dall'emisfero australe si mostra sempre molto bassa sull'orizzonte e a partire dalle latitudini temperate medie diventa progressivamente invisibile. ... ndr). Fra gli astronomi amatoriali Perseo è ben nota per contenere anche il famoso Ammasso Doppio, uno degli oggetti più osservati e fotografati del cielo. “Il cielo dell’Autunno: le costellazioni del Perseo, Andromeda e della Balena” L’Università di Roma TRE, in collaborazione con il Comune di Rocca di Cave e il Gruppo Astrofili CDS-Hipparcos, organizza il 26 Ottobre la serata osservativa “Il cielo dell’Autunno: le costellazioni del Perseo, Andromeda e … Perseo, la cui denominazione latina è Perseus (e rappresenta l'eroe della Grecia che ha ucciso Medusa), è una delle costellazioni settentrionali che costituisce una delle quarantotto indicate da Tolomeo. Nel cielo Andromeda racconta una storia che la vede associata alla madre, Cassiopea, alla Balena da cui sta per essere divorata e a Perseo, da cui verrà tratta in salvo: tutti questi personaggi identificano varie costellazioni che confinano con Andromeda. Ha un diametro apparente di 65 secondi d'arco e una luminosità apparente di 10,1. Quest’ immagine mette insieme quattro fogli con altrettante costellazioni tra quelle presenti nel manoscritto e precisamente quelle di Andromeda, Perseo Cassiopea e Pegaso. Dall'emisfero australe si può osservare invece bassa sull'orizzonte e nelle regioni più meridionali diventa progressivamente invisibile. È una delle 48 costellazioni elencate da Tolomeo e anche una delle 88 costellazioni moderne. Ricorda che la costellazione e la Galassia di Andromeda sono due elementi celesti differenti. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 25 nov 2020 alle 23:59. Dove: la diretta verrà trasmessa qui; Quando: martedì 7 luglio alle ore 18:30 Trova le costellazioni di Andromeda e Pegaso. Nella realtà astronomica le costellazioni e le … Perseo, figlio di Giove, venne mandato a cercare ed uccidere la gorgone Medusa come prova del suo coraggio.. Medusa era così orrenda che guardarla negli occhi significava essere tramutati in pietra. Credit: Stellarium. Il mito di Andromeda nelle costellazioni – L. Lamonaca Associazione Simmetria ... conosciamo solo il mito di Andromeda e Perseo, della sua offerta in sacrificio e … Sky Catalogue 2000.0: Volume 2: Double Stars, Variable Stars and NonstellarObjects, The International Variable Stars Index - AAVSO, The Cambridge Guide to the Constellations, A Walk through the Heavens: A Guide to Stars and Constellations and their Legends, Astronomia - Dalla Terra ai confini dell'Universo, Stelle principali della costellazione di Andromeda, Oggetti non stellari nella costellazione di Andromeda, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Andromeda_(costellazione)&oldid=116910012, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Andromeda è una costellazione rappresentante la principessa Andromeda, che si trova nell'emisfero nord vicino a Pegaso. Il nostro passato è in tutto l’universo: lì c’è il presente e c’è il futuro. Tra le nebulose planetarie, la più cospicua è M76, chiamata anche Piccola Nebulosa Dumbbell, per la sua somiglianza con la più grande Nebulosa Dumbbell. vicini stella W Andromedae quando è al massimo è invece di sesta grandezza, ma anch'essa scende fino alla quattordicesima e risale in 396 giorni; KU Andromedae ha un periodo molto più lungo, di poco superiore ai due anni, ma le sue oscillazioni sono più ridotte, variando fra la sesta e la decima magnitudine. Il piede è segnato da Gamma di Andromeda, il cui nome è scritto sia Almach che Alamak, dall'arabo all'anaq, con riferimento alla lince del deserto o caracal, che gli antichi Arabi visualizzavano in questa posizione. Con un po' di aiuto dagli dei Ermes e Atena, riuscì ad uccidere la Gorgone e prenderne la testa. Il fatto che siano ancora così luminosi a questa distanza, tanto da avere una lettera della nomenclatura di Bayer assegnata, fa dedurre che siano due ammassi di dimensioni notevoli ed estremamente brillanti. È una grande galassia spirale, simile alla nostra Via Lattea ma un poco più grande, posta alla distanza di circa due milioni di anni luce. Le carte celesti rappresentano Andromeda con le mani incatenate. La più famosa della costellazione, nonché una delle variabili in assoluto più celebri del cielo, è Algol (β Persei), prototipo delle variabili a eclisse di forma regolare, in cui due componenti di un sistema binario si eclissano a vicenda causando la diminuzione della luminosità totale del sistema; l'ampiezza della variazione è dell'ordine di una magnitudine, dunque tale differenza è ben apprezzabile anche ad occhio nudo, semplicemente paragonando la sua luminosità con altre stelle vicine, in particolare con Mirphak. Fra le altre galassie invece spicca NGC 891, una galassia spirale vista perfettamente di taglio e attraversata da una banda oscura che la fa rassomigliare alla nostra Via Lattea, con cui probabilmente condivide anche la forma. Andromeda è una costellazione non molto appariscente, ma nello stesso tempo una delle più interessanti per il fatto di comprendere uno degli oggetti di cielo profondo più famosi: la Galassia di Andromeda. ASTRONOMIA: tra mito e costellazioni, ecco PERSEO! Perseo arrivò in Etiopia, dove regnava Cefeo, e scoprì che Andromeda, la figlia del re, era stata esposta come preda di un mostro marino. La costellazione di Andromeda (in latino Andromeda, genitivo Andromedae, abbreviata in And) è una delle 18 costellazioni dell'emisfero boreale (emisfero nord). La costellazione contiene la famosa stella variabile Algol (β Persei) ed è anche la sede del radiante dell'annuale sciame meteorico delle Perseidi, il più conosciuto presso il grande pubblico perché il picco di attività ricade attorno al 12-13 agosto. Sky Catalogue 2000.0: Volume 2: Double Stars, Variable Stars and NonstellarObjects, The International Variable Stars Index - AAVSO, The Cambridge Guide to the Constellations, A Walk through the Heavens: A Guide to Stars and Constellations and their Legends, Astronomia - Dalla Terra ai confini dell'Universo, Stelle principali della costellazione di Perseo, Oggetti non stellari nella costellazione di Perseo, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Perseo_(costellazione)&oldid=111624982, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. In autunno e inverno, nelle limpide notti in cui la luna è poco luminosa, vale la pena osservare lo spicchio di cielo situato verso nord-ovest, compreso tra le costellazioni di Pegaso e … Culmina al meridiano intorno alle ore 22 del 10 novembre e ha un'estensione di 722 gradi quadrati. Qui fu deriso da tutti e per vendicarsi pietrificò tutti i presenti. Medusa, bronzo in esposizione nel Museo archeologico nazionale di Napoli – via commons. Andromeda visse sicura accanto a Perseo e quando giunse il momento di lasciare la vita, il suo fedele sposo, il figlio di Zeus, la trasformò in costellazione consegnandola all’eternità. La sua distanza è stimata sui 600 anni luce da noi. La costellazione ha la forma approssimata di una lettera «A» allungata, debole e deformata. Perseo E' una costellazione che si estende per 615 gradi quadrati, caratterizzata dalla stella alfa, di nome Mirfak (il gomito) ; ma vengono pure riportati i nomi Marfak, Alchenib, Algenib (quest'ultimo attribuito pure alla gamma del Perseo e alla gamma di Pegaso). Proseguendo nella stessa direzione tracciata dalle stelle più luminose di Andromeda si raggiunge Perseo, una costellazione molto più ricca delle precedenti in quanto si trova lungo il piano della Via Lattea, stretta fra le brillanti costellazioni di Cassiopea, a nordovest, e l’Auriga, a est. ι Persei è una stella gialla di magnitudine 4,05; è una delle stelle simili al nostro Sole più vicine. Nella costellazione di Perseo amante è una linea retta, composto da più stelle. Ciononostante, è comunque una costellazione ricchissima di oggetti galattici. Verso il bordo nordorientale della costellazione, infine, è presente un gruppo di ammassi aperti su cui domina NGC 1528, molto brillante e facilmente risolvibile in diverse decine di stelle anche con piccoli strumenti. È famosa soprattutto per la presenza della Galassia di Andromeda nei suoi confini. Le stelle variabili nella costellazione di Perseo sono estremamente abbondanti; tuttavia solo poche sono di facile osservazione, poiché molte sono piuttosto deboli o le loro oscillazioni sono minime. Andromeda è una costellazione rappresentante la principessa Andromeda, che si trova nell'emisfero nord vicino a Pegaso. Mitologia: Figlio di Zeus e Danae, Perseo fù confinato in un'isola deserta insieme alla madre perché un oracolo aveva profetato … Anche λ Andromedae ha delle oscillazioni ridotte. La caratteristica più notevole di Perseo è quindi un triangolo composto dalle stelle α, β e ε Persei, il cui vertice settentrionale è formato dalla stella Mirfak. Fra le numerosissime Mireidi spicca R Andromedae che quando è al massimo della luminosità è visibile anche ad occhio nudo; in 409 giorni scende fino alla quattordicesima magnitudine e poi risale alla quinta. Andromeda, però, si chiuse in un vergognoso silenzio, fino a che, dopo molte domande da parte di Perseo, non decise di raccontare la sua triste storia. Mentre tornava a casa, salvò Andromeda, figlia di Cefeo e Cassiopea, re e regina d'Etiopia, da un mostro marino. Questa è la storia di un gruppo di costellazioni: Cefeo, Cassiopea, Andromeda, Perseo, Pegaso e la Balena. - La leggenda di P. è nota attraverso numerosi documenti letterarî e archeologici, dei quali ciascuno illumina un particolare aspetto, uno o più episodi [...] avventurosa. Un binocolo o un piccolo telescopio a corta focale si rivelano gli strumenti ideale per la sua osservazione. Il periodo più adatto alla sua osservazione ricade fra settembre e gennaio; l'emisfero boreale è il punto di osservazione ideale, dove si presenta in parte circumpolare a partire dalle latitudini medie procedendo verso nord. (Associazione Livornese … Perseo contiene una delle associazioni stellari più brillanti della volta celeste: l'Ammasso di Alfa Persei (Mel 20); è dominata dalla gigante Mirfak ed è costituita da alcune decine di stelle di magnitudine compresa fra la 4 e la 7, molte delle quali sono ben visibili anche a occhio nudo. La seconda assomiglia a un enorme rettangolo; dovresti vedere due linee di stelle che si estendono dall'angolo in alto a sinistra e che rappresentano la costellazione di Andromeda. Perses, figlio di Perseo e Andromeda, diventerà il capostipite della famiglia regnante di Persia, degli Achemenidi. La costellazione si individua con facilità, trovandosi a nordest del brillante asterismo del Quadrato di Pegaso, di cui la stella al vertice nordorientale fa parte di Andromeda; la costellazione si estende poi a nord e ad est del Quadrato, seguendo un allineamento di stelle di seconda e terza magnitudine, arrivando sin quasi a lambire la scia luminosa della Via Lattea del nord. Perseo è il protagonista di un famoso mito della Grecia classica. Nella costellazione sono note un gran numero di stelle variabili piuttosto luminose e quindi anche alla portata di piccoli strumenti. I nostri antenati le hanno inventate per ricordarsi le fatiche di Ercole, il pianto di Andromeda, le imprese di Perseo e gli amori di Giove. La costellazione contiene la famosa stella variabile Algol. Essa inoltre fa anche parte delle ottantotto costellazioni moderne e si estende tra Andromeda e … La costellazione di Andromeda mostra fra i suoi confini un gran numero di stelle doppie e multiple, alcune delle quali risolvibili anche con un semplice binocolo. L’arrivo del mostro, però, interruppe il racconto, così Perseo, che montava Pegaso, il cavallo alato, dopo aver chiesto la mano ai genitori di Andromeda, uccise Cetus e liberò la giovane. Ecco le costellazioni che raccontano il mito di Cefeo, Andromeda, Perseo e Cassiopea. Il nostro cielo con 6 costellazioni ci parla di un unico mito straordinario: quello di Perseo e Andromeda. Sconfitto il mostro marino, Perseo poggiò la testa di Medusa in terra per sciacquarsi le mani; al contatto con il sangue della Gorgone, alcune alghe si pietrificarono trasformandosi in corallo. Oggi la stella appartiene solo ad Andromeda. Il punto è indicato dalla stella Beta di Andromeda, chiamata anche Mirach, una derivazione dall'arabo al mi'zar che significa «la guaina» o «perizoma». Il suo diametro reale è di circa 14 anni luce. Perseo era il figlio della mortale Danae e del dio Zeus. La costellazione contiene alcune interessanti stelle multiple, sebbene la gran parte di esse non siano alla portata di piccoli strumenti amatoriali. Tra le nebulose diffuse invece la più notevole è NGC 1499, chiamata anche la Nebulosa California, scoperta nel 1884 dall'astronomo statunitense Edward Emerson Barnard. Perseo (in latino Perseus) è una costellazione settentrionale, rappresentante l'eroe greco che uccise il mostro Medusa; è una delle 48 costellazioni elencate da Tolomeo ed è anche una delle 88 costellazioni moderne. Fra le semiregolari è da notare ρ Persei, che in circa 50 giorni oscilla fra la terza e la quarta grandezza; anche in questo caso la sua variazione è apprezzabile anche ad occhio nudo. Le sue dimensioni sono notevoli, ma nella parte occidentale si trovano solo stelle deboli, massimo di quarta grandezza. Al pari del vero Grande Carro, quello dell'Orsa Maggiore, anche questo consente di individuare un buon numero di stelle e costellazioni: le stelle Mirach e Almach fanno parte della costellazione di Andromeda, altra figura nota del cielo d'autunno, mentre la stella terminale, Algol, appartiene a Perseo, una costellazione dominante anche nei mesi invernali, che in autunno è visibile verso nord-est e la cui parte … La sua individuazione è facilitata anche dalla presenza della caratteristica figura di Cassiopea, posta più a nord; in generale, si può affermare che anche lo spazio privo di stelle luminose situato fra Cassiopea e Pegaso fa parte di Andromeda. WASP-1 è invece una stella lontana oltre 1000 anni luce, intorno alla quale è noto un pianeta transitante. La Via Lattea attraversa la costellazione di Perseo da NW a SE, ma appare in questo tratto meno evidente che in tutte le altre costellazioni: ad occhio nudo, quasi sembra che si interrompa a nord, per poi ricomparire nei pressi della stella Mirfak, e scomparire di nuovo, per riapparire infine solo all'interno del "pentagono" dell'Auriga. Fra le altre stelle si segnala υ Andromedae, che ha un sistema planetario con tre pianeti confermati, con masse di 0,71, 2,11 e 4,64 volte quella di Giove. Le costellazioni di: Cassiopea , Cefeo , Andromeda , Perseo , Pegaso e Balena, vengono raggruppate insieme nel “Ciclo di Andromeda”. A breve distanza dall'Ammasso Doppio si trova un altro ammasso piuttosto appariscente, anche se poco noto; si tratta di Tr 2, al limite della visibilità a occhio nudo e risolvibile anche con un binocolo in un ricco insieme di stelle sparse. M34 è ammasso aperto con una magnitudine apparente di 5,5; si trova a una distanza di circa 1 400 anni luce e consiste di circa 100 stelle che sono sparse su un'area più grande della Luna piena. Visualizza altre idee su Egitto, Peter paul rubens, Costellazioni. Fra le semiregolari pulsanti è da notare la ST Andromedae, che oscilla fra la settima e l'undicesima grandezza in poco meno di un anno. La storia si interseca con quelle riguardanti numerose altre costellazioni, tra cui Cassiopea, Cefeo e Andromeda. E se si vuole trovare Perseo nel cielo, la prima cosa è necessario trovare Andromeda. Per trovarne la posizione occorre tracciare una linea tra β e μ Andromedae, ed estenderla ancora per una distanza approssimativamente uguale; sebbene sia visibile ad occhio nudo, la galassia è molto difficile da osservare e occorrono cieli molto bui lontani da ogni fonte luminosa, e possibilmente l'utilizzo della visione distolta. Molti personaggi di queste vicende – Perseo, Andromeda, Cefeo e Cassiopea – alla loro morte saranno trasformati in costellazioni. A causa della sua debolezza, è molto difficile da osservare visualmente, ma è un soggetto tradizionale per gli astrofotografi. La costellazione di Perseo (in latino Perseus, genitivo Persei, abbreviata in Per) è una delle 18 costellazioni dell'emisfero boreale (emisfero nord). Sarà anche l’occasione per esplorare al nostro Planetario Virtuale gli oggetti celesti più affascinanti contenuti nelle costellazioni protagoniste! Il periodo migliore per osservarla è l'autunno. Così facendo, crearono le costellazioni e un'immensa raccolta di storie, una più bella dell'altra. Consegnò poi il regno a Ditti, che considerava un padre adottivo. Culmina al meridiano intorno alle ore 22 del 10 dicembre e ha un'estensione di 615 gradi quadrati. 03h31m Dec. 44°53') Costellazione famosa per il fatto di comprendere entro la propria area il radiante delle Perseidi, sciame meteoritico noto anche come "Lacrime di S.Lorenzo", che ricorre con il suo massimo ogni 12 di Agosto.Fra le stelle, Algol, denominata dagli arabi "occhio del diavolo". Questo "vuoto" ha principalmente due ragioni: la presenza di enormi banchi di nebulosità oscure e la stessa morfologia della nostra Galassia, che qui in questo tratto appare quasi opposta al suo centro. Per finire partendo da sud al momento del transito e andando in senso orario, le costellazioni che circondano Perseo sono il Toro, l'Auriga, la Giraffa, Cassiopea, Andromeda, il Triangolo e l'Ariete. La parte settentrionale della costellazione ospita diversi addensamenti di stelle grazie alla presenza del piano della Via Lattea, che tuttavia in questo tratto appare fortemente oscurata e dunque poco luminosa: questa infatti entra in Perseo da nordovest già in gran parte depauperata dei classici campi stellari che l'accompagnano, se si esclude il ricchissimo addensamento centrato attorno all'Ammasso Doppio; verso il centro della costellazione la sua scia luminosa è quasi impercettibile, mentre riprende ad essere più visibile sul confine con l'Auriga. Costellazioni Autunnali – Andromeda,Cassiopea,Perseo e relativi oggetti del cielo profondo In questa composizione abbiamo unito le singole immagini scattate con strumentazione appartenente a tre Astrofili soci A.L.S.A. La costellazione ha la forma approssimata di una lettera «A» allungata, debole e deformata. Si individua bene, nell'emisfero boreale, nei mesi fra settembre e marzo, grazie al gran numero di stelle di terza e quarta magnitudine che la compongono, in massima parte di colore blu-azzurro, e grazie alla sua posizione, molto settentrionale. Perseo (Perseus, Per, A.R. Perseo è una costellazione di dimensioni medio-grandi, estesa fra Andromeda e il brillante pentagono dell'Auriga; è composta da 136 stelle visibili a occhio nudo, molte delle quali riunite in tre gruppi di stelle, il più notevole dei quali è quello di Mirfak (o Algenib, α Persei), verso nord e coincidente con una brillante associazione stellare. Alfa di Andromeda è nota con due nomi diversi, Alpheratz o Sirrah, entrambi derivanti dall'arabo, al-faras che significa «il cavallo», e surrat che significa «ombelico». Fra le Cefeidi classiche spicca AW Persei, che in sei giorni e mezzo varia fra la settima e l'ottava magnitudine; un'altra variabile pulsante di facile osservazione è la V440 Persei, che oscilla di alcuni decimi di magnitudine in circa sette giorni e mezzo. I sistemi planetari noti nella costellazione di Perseo sono tutti costituiti da un solo pianeta conosciuto; in particolare si tratta in tutti i casi di giganti gassosi, grandi da 4 a 7 MJ, e situati in orbite interne, comprese fra 1 e 2 au.