Tuttavia Foucault non ha avuto il tempo di raffinare e approfondire tale elaborazione, pur avendo iniziato a tracciarne linee molto rilevanti. Foucault, il cristianesimo e la genealogia dei regimi di verità. Il genealogista, ricorda Foucault, ha bisogno della storia – degli archivi in cui si sedimentano pratiche, della memoria degli scontri e dei conflitti tra libertà e potere, del campo di battaglia che l’analitica del quotidiano rivela – proprio per scongiurare la chimera dell’origine [1]. A tal fine verrà applicato il concetto di La nozione di "Potere disciplinare" sottolinea il fatto che il potere non si limita a vietare, a impedire, a reprimere, a dire "no". verità. Libri di michel-foucault: tutti i titoli e le novità in vendita online a prezzi scontati su IBS. Questa forma di potere ha bisogno di essere in contatto con l’intimità dell’uomo, con i suoi sentimenti e pensieri. L’autore sottolinea la difficoltà di trovare in Foucault analisi o dispositivi per inaugurare una resistenza collettiva al potere pastorale che … Enciclopedia di Pastorale. Bisogna difendere la società, a cura di M. Bertani e A. Fontana, Feltrinelli, Milano 1998. Nascita della prigione, l'archivio è composto dai documenti processuali, da piante e prospetti di edifici carcerari, da testi giuridici e da codici di procedura penale, da testimonianze di carcerati, da … In conclusione del suo libro, Skornicki affronta il tema della resistenza, argomento ormai classico nell’esegesi foucaultiana. Ragion di Stato: studi recenti e novità interpretative . In ultima analisi, gli studi di Foucault sulle tecniche del sé, la concettualizzazione di una resistenza sempre interna alle relazioni di potere e soprattutto la teorizzazione del “discorso inverso” come pratica di sovversione, costituiscono elementi fondamentali per … Forma della norma-stato e fatto del potere pastorale. M. Foucault, Foucault examines reason in service of State Power, conversazione con M. Dillon, «Campus Report», n. 6, 24 Ottobre 1979, pagg. Article. per es. potere che questi si è appropriato (Platone), a quella di filosofi, almeno in apparenza, antipolitici, che irridevano il potere e misuravano la potenza della filosofia sulla sua capacità di sottrazione alla politica (i Cinici). de F. Ewald et A. Fontana, Gallimard, Paris 1997, tr. L’ipotesi di un certo rapporto tra il potere e la vita (un bio-potere), formulata da Foucault ne La volontà di sapere e nei Corsi al Collège de France dal 1976 al 1979, presuppone un nuovo approccio al problema nel momento stesso in cui identifica un modo specifico di esercizio del potere a Identità di genere in Foucault Leggi tutto. Questo irrinunciabile rinvio tra filosofia e politica è ciò che, per Foucault, dev’ essere valorizzato. August 2017; Revista da Faculdade de Direito UFPR 62(2):175 8 FDS: Il faut défendre la société.Cours au Collège de France 1975-1976, sous la dir. La teorica della ragion di Stato . Il contributo delle tecniche contabili al rafforzamento del potere della Chiesa nel XV secolo ( Il presente lavoro intende analizzare il ruolo della contabilità nel contesto religioso, in particolare valutandone la funzione come strumento di potere. Sono venuta a contatto con l’elaborazione di Foucault per la prima volta preparando la mia tesi di laurea, che trattava il tema della transessualità come oggetto di discriminazione, nel 2007. Studiare la Ragion di Stato, in M. Foucault, Biopolitica e liberalismo. Foucault: come il sesso diventò potere Il cristianesimo mutò i precetti classici in legge. Il potere pastorale si esercita su una popolazione concepita come massa in movimento che una guida superiore deve condurre alla salvezza. it. 1 4 Le linee essenziali della riflessione Foucaultiana sulle specificità del potere pastorale può essere rintracciata in: Foucault, M. Sicurezza, territorio, popolazione (1977-1978), a cura di François Ewald, Alessandro Fontana e Michel Senellart, trad. III, trad. ABSTRACT This work aims to inquire the relation between biopolitics and freedom in the thought of Michel Foucault, particularly in the last phase of his life (1978-1984). 3 Cfr. Nel trentennale dalla scomparsa di Michel Foucault, la traduzione in italiano del corso al Collège de France Del governo dei viventi (Feltrinelli, pp 384, euro 35, a cura di Pieraldo Rovatti e Deborah Borca) è l’occasione per raccontare gli ultimi cinque anni di ricerca del filosofo francese. cui gli fu ordinato di innaffiare un bastone piantato nel deserto, in un punto molto distante rispetto alla sua cella, per ben due volte al giorno. Nei greci, Foucault ha cercato forme di relazioni, di soggettivazione – di costruzione di soggettività e di pratiche del sé su di sé – anteriori alla nascita di quel potere pastorale che, sorto dal tardo cristianesimo, costituisce la matrice delle relazioni di potere nell’Occidente. Dal 1980 al 1984 Foucault rivoluziona ancora una volta il suo pensiero. Il potere. Ed egli lo fece. Il potere di cui parla Foucault si concretizza nella dimensione della continuità, inserito in una trama reticolare di rapporti intra ed extra familiari, e perpetuato socialmente attraverso pratiche di disciplinamento, un potere che, quindi, è produttivo, nel senso che dalle relazioni che lo compongono ci saranno inevitabilmente degli effetti. Genealogie del governo : la questione del potere pastorale in Michel Foucault; La nozione di spiritualità politica nell'opera di Michel Foucault; Simone Weil : la politica e il suo oltre; Pensare il teologico-politico a partire dalla pena di morte : il sovrano, l'Illuminismo e la decostruzione; Teo-legalità : il diritto come operatore politico Paolo Napoli, Feltrinelli, Milano, 2005. Foucault ci fornisce, di seguito, una sua riposta. di Michel Senellart (trad. di Giulio Gentile) Ripubblichiamo un importante contributo di Michel Senellart sulla lettura foucaultiana della ragion di Stato – nel contesto della sua più complessiva analisi intorno alla governamentalità – che, nella sua traduzione italiana a cura di Giulio Gentile è apparsa nel numero 2 (1994) del Bollettino dell’Archivio della Ragion di Stato. Biopolitica Per b. s'intende, soprattutto a partire dalla elaborazione che ne ha proposto M. Foucault, un'implicazione diretta e immediata tra la dimensione della politica e quella della vita intesa nella sua caratterizzazione strettamente biologica. L’ORIGINE DEL POTERE-SAPERE. ha avuto del proprio corpo e del sesso Foucault individua una trasposizione dei metodi utilizzati in passato dalla nobiltà per marcare e conservare la sua distinzione di casta. ciò che definirà ‘potere pastorale’ ha prodotto l’uomo come ‘bestia da confessione’, Baudrillard la decostruisce nichilisticamente a livello socio-antropologico; mentre Foucault rigetta, insieme a Deleuze e Guattari, l’economia dell’Edipo e la Legge Poi però è divenuto qualcosa di più funzionale, riproduttivo e pervasivo. Iride, Società Editrice ... sollevate inizialmente a proposito del «potere pastorale», durante le lezioni del febbraio 1978, ma dall’altra operare anche uno spostamento rilevante rispetto alle analisi della ragion di Stato e del neoli- Here we see how his encounter with ancient philosophy allowed him to experience Ad esempio nel grande libro di Foucault sul potere disciplinare, ovvero Sorvegliare e punire. Un’obbedienza al potere necessaria ad avvallare la gestione e l’ordine in una società o in una comunità pastorale si può paragonare a quell’episodio della vita di Giovanni in. Luciano Pacomio. Foucault e la guerra delle razze. CONTABILITÀ E CULTURA AZIENDALE - Contabilità e potere pastorale. it. Il potere pastorale: omnes et singulatim. Foucault incentrò le sue ricerche sull’analisi della natura e il modus operandi del potere, adottando un approccio innovativo e multidisciplinare, che comprendeva ambiti come la storia, la filosofia, la sociologia e l’antropologia. L'origine del potere-sapere è da ricercarsi nelle classi borghesi emergenti. Detti e scritti su potere … Dapprima il potere è stato disciplinare e repressivo, potere di controllare, estirpare fino a dare la morte. Foucault ha mostrato come nel moderno, a partire dalla secolarizzazione della pastorale cristiana fino al neoliberalismo, l’esercizio del potere si è posto l’obiettivo di modellare la natura umana per renderla disponibile ad un determinato sistema di accumulazione e produzione della ricchezza. ... del potere e dei processi di soggettivazione, in cui Deleuze ci ha mostrato cosa significhi veramente pensare con Foucault, andando necessariamente anche oltre di lui. Connaturalità che fonda e giustifica proprio quel potere pastorale che Foucault analizzerà più tardi all‟inizio della sua riflessione biopolitica. 5-6, ora in Dits et Ecrits, vol. importante e complesso di analisi del potere e della formazione della soggettività nel mondo occidentale, che porta a formulazioni inedite circa il nesso potere/soggettività. Al potere che si esercita nel nostro presente, e che ha radici nei secoli XVI-XVII, Foucault dà nomi differenti: potere disciplinare, bio-potere, potere pastorale. STP: Sécurité, territoire, population.Cours au Collège de France 1977-1978, édi- tion établie sous la dir.