z-index: 7 !important; Esplora la foresta amazzonica in un tour avventura di 3 giorni nella giungla da Manaus. -ms-transform: rotate(45deg) !important; Gmail, YouTube e Classroom sono tornati online. Le foreste pluviali sono in genere molto ricche in termini di specie diverse di fauna e flora; nelle foreste tropicali dell'America si trova una maggiore biodiversità rispetto alle corrispondenti foreste in Africa e in Asia, rendendo l'area Amazzonica di valore biologico inestimabile. … } border-bottom-right-radius: 4px !important; La regione amazzonica è caratterizzata da un clima umido equatoriale con temperature elevate (media annuale intorno ai 26 °C) e umidità relativa elevata (83%). width: 0 !important; .leaflet-retina .leaflet-control-layers-toggle { La foresta amazzonica è uno degli ecosistemi più ricchi al mondo, ed è importante per un sacco di cose. Assistenza alle comunità per ridurre gli impatti dell’emergenza: con il sostegno dei gruppi di donne e delle organizzazioni locali, stiamo fornendo assistenza alle comunità colpite dagli incendi che hanno perso casa e tutti i loro beni. .leaflet-popup { A partire dagli anni '70 del XX secolo, diversi geoglifi risalenti ad un periodo compreso tra l'anno 0 e il 1250 d.C. sono stati scoperti in aree disboscate, facendo supporre l'esistenza nella regione di civiltà precolombiane piuttosto progredite[17][18]. Esempi includono in Brasile l'area attorno alle città di Santarem e Belém, e gli stati di Roraima, Rondônia e Acre; in Bolivia il dipartimento di Santa Cruz. È essenziale disporre di politiche integrate e azioni concertate in tutta la regione e oltre, poiché molte delle pressioni - esplorazione di petrolio e gas, attività minerarie ecc. } } .leaflet-touch .leaflet-control-attribution, Un’area di 513.016 chilometri quadrati di foresta amazzonica andata distrutta fra il 2000 e il 2018, equivalente alla superficie della Spagna. Si rischia veramente di vederla andare in fumo? [senza fonte], Ogni anno vengono scoperte centinaia di nuove specie nella foresta amazzonica. In 10 aree protette vivono almeno 55 specie a rischio, 24 delle quali endemiche, come l'armadillo gigante, il pecari labiato e il formichiere gigante, e 5 di queste sono minacciate dai roghi. Il cronista dell'impresa, il frate domenicano Gaspar de Carvajal, scrisse: «Tutto questo mondo nuovo [...] è abitato da barbari di diverse province e nazioni [...] Sono più di centocinquanta, ognuna con una sua lingua, immense e densamente popolate come le altre che abbiamo visto durante il viaggio». background-repeat: no-repeat !important; La Foresta Amazzonica ora ha i diritti di un essere umano Sentenza storica della Corte Suprema colombiana. margin-top: -2px !important; .leaflet-fade-anim .leaflet-popup { } border-bottom: 1px solid #ddd!important; In Amazzonia non si fermano gli incendi che stanno devastando la foresta. float: right !important; Abbiamo portato a casa nuove immagini esclusive che mostrano tutta la tragicità della crisi dell’Amazzonia, guardale ora: -o-transition: opacity 0.2s linear !important; 1. } Questa è una lista di piante della foresta amazzonica: Le seguenti specie di vegetali dell'Amazzonia sono state indicate come particolarmente minacciate dal CITES:[32], Le seguenti specie di invertebrati dell'Amazzonia sono state indicate come particolarmente minacciate dal CITES:[32], Le seguenti specie di pesci dell'Amazzonia sono state indicate come particolarmente minacciate dal CITES:[32], Le seguenti specie di anfibi dell'Amazzonia sono state indicate come particolarmente minacciate dal CITES:[32], Le seguenti specie di rettili dell'Amazzonia sono state indicate come particolarmente minacciate dal CITES:[32], Le seguenti specie di uccelli dell'Amazzonia sono state indicate come particolarmente minacciate dal CITES:[32], Le seguenti specie di mammiferi dell'Amazzonia sono state indicate come particolarmente minacciate dal CITES:[32], La zona amazzonica è occupata da numerose popolazioni indigene, che sebbene abbiano una cultura relativamente simile tra loro, presentano un'elevata differenziazione dal punto di vista linguistico, per totale più di 400 lingue più un numero elevato di dialetti. Leggi e scarica Amazon Tipping Point >>​ Minacce. Fortunatamente, dall'inizio del XXI secolo la deforestazione si è ridotta del 70%. Con un’estensione di 6,7 milioni di Km quadrati, l’Amazzonia abbraccia 9 paesi diversi del … color: #333 !important; Flora e fauna della foresta amazzonica. Successivamente, a partire dal 1250 d.C., nelle regioni periferiche dell'Amazzonia furono creati insediamenti che provocarono alterazioni nel manto forestale[12]. Non sono in salvo neanche gli ambienti di acqua dolce, dove le polveri provovate dal fuoco, l'erosione del suolo e l'interramento dei fiumi le stanno mettendo a dura prova. Nessuno potrà restituirceli. .leaflet-zoom-box, top: 0 !important; La metà di questi drammatici roghi si sono sviluppati solo negli ultimi 20 giorni; L’area deforestata dell’Amazzonia, che è stata monitorata a luglio via satellite, corrisponde a una superficie di 2.254 chilometri quadrati, ovvero oltre un terzo di tutto il volume disboscato negli ultimi 12 mesi. .leaflet-tile-pane { z-index: 2 !important; } max-width: 5000px !important; display: none !important; line-height: 1.1 !important; color: black !important; font-size: 12px; color: #c3c3c3 !important; background: #ddd !important; Anche se i guadagni della soia sono ripresi, il governo ha stabilito una politica del credito per l'Amazzonia: coltivatori e allevatori delle aree più rovinate sono stati esclusi dal credito a basso costo finché la deforestazione non è calata. box-shadow: 0 3px 14px rgba(0,0,0,0.4) !important; } .leaflet-popup-content { -webkit-transform: rotate(45deg) !important; -webkit-transition: -webkit-transform 0.25s cubic-bezier(0,0,0.25,1) !important; outline: 2px solid orange !important; right: 0 !important; } Abbiamo viaggiato sotto copertura nel nord del Brasile per documentare la crisi della deforestazione della foresta amazzonica brasiliana e il suo collegamento con gli allevamenti intensivi e l’industria della carne. width: 12px;} transition: none !important; height: 1px !important; .leaflet-clickable { .leaflet-control-attribution, border-bottom: 2px solid #777 !important; .leaflet-tile-loaded { font: 30px/14px Tahoma, Verdana, sans-serif !important; .leaflet-control-scale-line { .leaflet-left { Più di un quinto della foresta è già stato distrutto e l'intero ecosistema rimane in pericolo. Siamo ancora in tempo. } Se i ritmi con cui viene costantemente deforestata l'Amazzonia dovessero restare tali, abbiamo stimato che entro il 2030, il 27% - più di un quarto - del bioma Amazzonia sarà senza alberi. } width: 26px !important; margin: 5px -10px 5px -6px !important; transition: transform 0.25s cubic-bezier(0,0,0.25,1) !important; margin: 0 auto !important; Ora … Solo nel mese di agosto sono stati 30mila i roghi registrati, con un aumento del 196% rispetto allo stesso mese dell'anno precendete. In particolare tra il 2014 e il 2015 sono state scoperte 381 nuove specie, delle quali: 216 piante, 93 pesci, 32 anfibi, 20 mammiferi (due fossili), 19 rettili e un uccello.[29]. border-radius: 5px !important; -webkit-user-drag: none !important; border-bottom: none !important; National Geographic Italia - Scoperte in Amazzonia sei nuove specie di pesci gatto, National Geographic Italia - L'Ara di Spix e altri uccelli scomparsi in natura negli ultimi anni, Amazzonia, scienziato della NASA smonta con immagini satellitari le accuse di Bolsonaro, Amazon Deforestation Is Fast Approaching a 'Tipping Point,' Studies Show, Amazon tipping point: Last chance for action, A Record Number of Fires Are Currently Burning Across the Amazon Rainforest. Intorno al 1500 in Amazzonia avrebbero potuto vivere circa 5 milioni di persone, sparse tra aree costiere densamente popolate come l'isola di Marajó e l'entroterra. cursor: default !important; [21] Francisco de Orellana chiamò il fiume Rio delle Amazzoni, perché le donne guerriere gli ricordarono le antiche Amazzoni dell'Asia e dell'Africa, descritte da Erodoto e Diodoro Siculo, nella mitologia greca. height: 14px !important; Solo nel mese di agosto sono stati 30mila i roghi registrati, con un aumento del 196% rispetto allo stesso mese dell'anno precendete. .leaflet-tile-container, } La deforestazione è concentrata in particolare in 25 "sotto-fronti" che si estendono su più paesi. padding: 1px !important; .leaflet-bottom { text-align: left !important; } Foresta amazzonica Appunto di geografia con descrizione dettagliata della foresta amazzonica, dei popoli che vi abitano e del suo sviluppo sostenibile. I dati raccolti finora, infatti, avvalorano entrambe le ipotesi. .leaflet-bar a, -moz-transition: none !important; } Testo disponibile sotto una Licenza Creative Commons. .leaflet-control-attribution a { padding: 2px 5px 1px !important; Uno dei più recenti lavori scientifici sulla aggiornata situazione climatica dell’Amazzonia, pubblicata dalla rivista scientifica “Frontiers in Earth Science”, ​Leggi e scarica Food in the Anthropocene: the EAT-Lancet Commission on healthy diets from sustainable food systems >> } } La foresta amazzonica rappresenta oltre la metà delle foreste pluviali rimanenti nel pianeta, e costituisce il tratto di foresta pluviale tropicale più grande e più ricco di biodiversità nel mondo. margin: 0 auto!important; font: bold 18px 'Lucida Console', Monaco, monospace !important; background: #fff !important; padding-right: 5px; } La deforestazione è la principale minaccia per l'Amazzonia, ma serve un intervento concreto, urgente ed immediato, prima di arrivare al distastro ambientale senza punto di non ritorno. width: 30px !important; Questa la sentenza della Corte suprema colombiana che ha riconosciuto “Il Polmone della Terra” ora … filter: inherit !important; In Amazzonia le aree protette, anche grazie al WWF, sono state portate a 2.1 milioni di chilometri quadrati. overflow: auto!important; display: block; .leaflet-control-layers-separator { } margin-bottom: 30px !important; border-top: 1px solid #ddd!important; .leaflet-tile, sono state classificate almeno 60 000 specie di, Gli scienziati hanno descritto fra le 96 669 e 128 843 specie di, South American palaeobotany and the origins of neotropical rainforests, Philosophical Transactions of the Royal Society, New views on an old forest: assessing the longevity, resilience and future of the Amazon rainforest, Transactions of the Institute of British Geographers, Tectonics and paleogeography along the Amazon river, An outline of the geology and petroleum systems of the Paleozoic interior basins of South America, Amazonian and neotropical plant communities on glacial time-scales: The failure of the aridity and refuge hypotheses, Paleoindian Cave Dwellers in the Amazon: The Peopling of the Americas. Dall’inizio dell’anno 73.000 roghi, l’85% in più rispetto al 2018. } .leaflet-shadow-pane { z-index: 5 !important; } Once Hidden by Forest, Carvings in Land Attest to Amazon's Lost World, Pre-Columbian geometric earthworks in the upper Purús: a complex society in western Amazonia. -moz-transition: -moz-transform 0.25s cubic-bezier(0,0,0.25,1) !important; .leaflet-control-layers-expanded .leaflet-control-layers-list { width: 36px !important; margin-top: 10px !important; } border-top-right-radius: 4px !important; } Le acque sul versante orientale di esso defluirono verso l'Atlantico, mentre quelle del lato occidentale defluivano attraverso il bacino amazzonico verso il Pacifico. } } height: 0 !important; L'Amazzonia copre un territorio pari a 6,7 milioni di kmq (di cui il 60% in Brasile) ovvero oltre un terzo della foresta pluviale rimasta nel mondo ed ospita il 10 - 15% della biodiversità delle terre emerse; Tra i 140 e i 200 miliardi di tonnellate di carbonio vengono trattenuti dalla foresta amazzonica: le foreste pluviali svolgono un ruolo fondamentale per contrastare il cambiamento climatico e senza la loro presenza rischiamo di perdere fra il 17 e il 20% di risorse di acqua per il Pianeta; Dagli anni '70, solo nell'Amazzonia brasiliana, abbiamo perso 800 mila chilometri quadrati di foresta. position: relative !important; text-indent: 1px !important; Il Brasile è responsabile della metà della deforestazione nell'area, ma la deforestazione nei paesi dell'Amazzonia andina - vale a dire Bolivia e Perù - è in aumento. Finora nessuno di questi due punti di vista è riuscito a prevalere sull'altro, dal momento che nella foresta pluviale tropicale le indagini scientifiche sono possibili solo in misura limitata e pertanto sono necessari ulteriori dati riguardanti le regioni periferiche del bacino amazzonico. .leaflet-control-layers-selector { Con una guida locale, attraversa il Rio Negro in motoscafo e arriva in un alloggio nella giungla vicino al villaggio di … La studiosa sosteneva che la foresta pluviale amazzonica avrebbe consentito l'esistenza solamente a gruppi di cacciatori con una densità di popolazione non superiore agli 0,2 abitanti per chilometro quadrato, dato che solamente l'agricoltura avrebbe potuto consentire una densità di popolazione maggiore[13]. font-family:Georgia !important; max-width: none !important; Il rapporto complessivo sull’area amazzonica più recente (2016) pubblicato dal WWF che fa il punto su situazione, problemi, attività realizzate ecc. .leaflet-control { La rimozione dell'area forestale diminuisce questo effetto; inoltre la deforestazione viene spesso eseguita mediante incendi incontrollati. .leaflet-control-scale-line { left: 0 !important; Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 29 nov 2020 alle 17:58. .leaflet-bar a:first-child { padding: 6px 10px 6px 6px !important; Gran parte della foresta amazzonica è ormai diventata savana: raggiunto il punto di non ritorno Sul 40 per cento della superficie un tempo coperta da una alta e fitta vegetazione boschiva ora ci sono praterie. .leaflet-container a.leaflet-active { } /*visibility: hidden !important;*/ Il primo europeo a percorrere il corso del Rio delle Amazzoni nel 1542 fu lo spagnolo Francisco de Orellana[15]. La deforestazione continua imperterrita in tutte le aree del pianeta dove sono presenti le foreste. top: 0 !important; .leaflet-fade-anim .leaflet-tile-loaded, .leaflet-touching .leaflet-zoom-animated { .leaflet-touch .leaflet-control-layers, font-size: 22px !important; .leaflet-pan-anim .leaflet-tile, La foresta amazzonica si formò probabilmente durante l'Eocene, a seguito della diminuzione su scala globale delle temperature tropicali, dopo che l'oceano Atlantico era diventato grande abbastanza da rendere possibile un clima caldo-umido nel bacino amazzonico. background: #fff !important; La foresta amazzonica è stata inoltre inserita al primo posto delle Nuove sette meraviglie del mondo naturali[26]. Una dei principali portavoce di questa opinione è stata l'archeologa Betty Meggers, che presentò le sue ricerche nel libro Amazonia: Man and Culture in a Counterfeit Paradise. Tali terreni fertili hanno consentito l'agricoltura e la selvicoltura in condizioni naturali altrimenti sfavorevoli, il che significa che gran parte della foresta pluviale amazzonica è il frutto di centinaia di anni di intervento umano piuttosto che, come si pensava in precedenza, il risultato di un processo naturale[20]. } border-top: 2px solid #777 !important; .leaflet-container a.leaflet-popup-close-button:hover { transform: rotate(45deg) !important; -o-transition: -o-transform 0.25s cubic-bezier(0,0,0.25,1) !important; cursor: -webkit-grabbing !important; } float: left !important; Incendi nella foresta amazzonica: Bolsonaro attacca le ong Di fronte alle critiche mosse a livello internazionale, la prima reazione del presidente Bolsonaro è stata quella di ipotizzare un … In particolare dobbiamo offrire loro un aiuto nella sicurezza e difesa.Stiamo inoltre mobilitando un ulteriore sostegno pubblico per una risposta immediata da parte del governo brasiliano sull'emergenza in Amazzonia. display: block !important; line-height: 30px !important; Il passero, cosiddetto manachino tiranno con la cresta gialla (nome scientifico, Neopelma chrysocephalum), per trovare la felicità e riprodursi, deve volare centinaia di chilometri dalla sua base nella foresta dell'Amazzonia e migrare verso la foresta … Negli ultimi cinque-dieci milioni di anni, le masse d'acqua riuscirono ad aprirsi un varco verso est sfondando l'arco di Purus e si andarono ad unire ai corsi d'acqua orientali formando l'attuale Rio delle Amazzoni, che defluisce nell'Atlantico[6][7]. 13:17. z-index: 1000 !important; Inoltre gli studiosi hanno recentemente dimostrato che la foresta pluviale amazzonica non è una regione selvaggia incontaminata, ma è stata modellata dagli esseri umani per almeno 11.000 anni attraverso la creazione di giardini forestali e di terreni arricchiti artificialmente (terra preta)[16]. Recenti scoperte antropologiche, tuttavia, indicano che la regione amazzonica era più densamente popolata. La foresta pluviale prospera nelle sue forme più ricche: il sottobosco è molto sviluppato, le fronde degli alberi e la vegetazione aerea formano una copertura … border-radius: 4px !important; Le fiamme non stanno risparmiando neanche le aree protette. La Foresta amazzonica, che ricopre la maggior parte del nord-ovest del Brasile e si estende sul territorio della Colombia, del Perù e di altri paesi del Sud America, è la più grande foreste pluviale del pianeta ed … } Altri fattori che aggravano la pressione nella regione includono un aumento degli allevamenti di bestiame e delle piantagioni di soia, in particolare in Bolivia e lo sviluppo di dighe idroelettriche. font-size: 11px !important; .leaflet-container { Per uno studio di Dan Nepstad, Earth Innovation Institute (Stati Uniti), è il risultato di un processo composto da tre fasi. } .leaflet-control-layers-toggle { font-size: 11px !important; left: 0; La crescente richiesta mondiale di soia, biocarburanti e carne, … } overflow: hidden !important; } border-radius: 12px !important; Fra questi figuravano resti di strade, ponti e grandi piazze[12]. background: rgba(255,255,255,0.5) !important; border-top: none !important; Durante il Miocene medio la foresta si espanse nuovamente, per poi ritirarsi in gran parte verso l'interno nell'ultima era glaciale[4]. } } Ad esempio, durante l'Oligocene, al di sopra dei 15° nord esisteva solo una fascia forestale relativamente stretta. L'influenza dell'alterazione da parte dell'uomo è stata generalmente sottostimata, afferma Darna L. Dufour: «Gran parte di quella che si considerava una foresta naturale in Amazzonia è probabilmente il risultato di centinaia di anni di utilizzo e gestione da parte dell'uomo». top: 0; .leaflet-popup-pane, .leaflet-marker-icon, } display: block !important; Le variazioni climatiche avvenute durante gli ultimi 34 milioni di anni permisero alle aree di savana di estendersi fino ai tropici. } } border-bottom: 1px solid #ccc !important; height : 407px; } Di queste, 3.6 milioni di ettari, una superficie equivalente a quella del Belgio, era costituito da antiche foreste primarie, con alberi di centinaia o di migliaia di anni di età. .leaflet-popup-tip-container { Uno dei più impellenti è la distruzione della foresta pluviale amazzonica brasiliana che ha raggiunto il livello più alto in 12 anni secondo i dati ufficiali dell'agenzia spaziale del paese. .leaflet-popup-content p { background-size: 26px 26px !important; La natura ci mantiene in vita. .leaflet-image-layer, Siccità e incendi nella “serra" >> È stato dimostrato che negli ultimi 21.000 anni, durante l'ultimo massimo glaciale e il successivo scioglimento dei ghiacciai, avvennero cambiamenti significativi nella vegetazione della foresta tropicale amazzonica. Se oggi scrivo è perché credo ancora che possiamo far vincere l’educazione. }   L'Amazzonia è una vasta regione geografica del sud-America caratterizzata da una foresta pluviale, detta foresta amazzonica, che copre gran parte dell'omonimo bacino amazzonico, estendendosi su una superficie di sei milioni di chilometri quadrati suddivisi in nove paesi; la maggioranza della foresta (circa il 60%) si trova in Brasile; un altro 13% si trova in Perù, il 10% in Colombia e parti più piccole in Venezuela, Ecuador, Bolivia, Guyana, Suriname e Guyana francese: stati e unità amministrative di quattro di questi paesi sono appunto denominati Amazonas. } Questa fu probabilmente decimata a causa delle malattie infettive trasmesse dagli europei, come il vaiolo[16]. width: 327px;} text-decoration: none !important; .leaflet-bar a:hover { .leaflet-popup-scrolled { -ms-filter: "progid:DXImageTransform.Microsoft.Matrix(M11=0.70710678, M12=0.70710678, M21=-0.70710678, M22=0.70710678)" !important; background: rgba(255, 255, 255, 0.7) !important; .leaflet-zoom-anim .leaflet-tile, .leaflet-container img.leaflet-image-layer { Coordinate: 3°09′36″S 60°01′48″W / 3.16°S 60.03°W-3.16; -60.03. } pointer-events: none !important; Nota anche come Polmone verde della Terra per la sua estensione e importanza (la seconda foresta più grande al mondo dopo la taiga russo-siberiana[22]), costituisce più della metà delle foreste tropicali rimaste al mondo e ospita una biodiversità maggiore di qualsiasi altra foresta tropicale; è uno dei sei principali biomi del Brasile, e costituisce circa il 49% del territorio brasiliano[23], coprendo tre delle cinque regioni statistiche del Paese (Norte, Nordeste e Centro-Oeste). Altre attività nella Foresta Amazzonica Si può scegliere un’ escursione in kayac e serpeggiare tra la vegatazione attraverso il fiume Madre de Dios; si può attraversare il canopy bridge , un ponte sospeso … width: 29px !important; .leaflet-bar a.leaflet-disabled { Alcune delle ultime specie scoperte in Amazzonia sono: Mentre il numero di nuove specie scoperte in Amazzonia aumenta, si sospetta l'estinzione di specie già scoperte o non scoperte, a causa dell'azione distruttiva del disboscamento portato avanti dall'uomo. .leaflet-bottom .leaflet-control-scale { margin: 0 !important; margin: 13px 19px !important; Leggi e scarica "Il record più velenoso" di Stefano Mancuso >> ​ } border-bottom-left-radius: 4px !important; .leaflet-top .leaflet-control { pointer-events: auto !important; width: 40px !important; ha convocato un Sinodo dedicato all'Amazzonia, "Il record più velenoso" di Stefano Mancuso >>, Oltre 1 milione di cittadini chiedono all'Europa di agire contro la deforestazione, Oasi di Ca' Brigida scrigno di biodiversita'. .leaflet-popup-content h3{ Nel corso degli anni sono state costruite anche numerose autostrade per collegare grandi città, che non solo sono state fonti primarie di deforestazione ma hanno anche incoraggiato le costruzioni di nuovi villaggi lungo di esse, peggiorando il problema. } Ma il problema c’è ed è molto serio: la foresta amazzonica sta effettivamente bruciando a un livello preoccupante. position: absolute; } .leaflet-container img { Ma credo anche che l’educazione non basti più: servono progetti sul campo, quei progetti che il WWF realizza da mezzo secolo in tante parti del mondo, per proteggere concretamente le foreste, i mari e centinaia di specie animali minacciate. Nel 2003, un gruppo di ricercatori dell'Università della Florida guidato da Michael Heckenberger ha scoperto i resti di grandi insediamenti nel mezzo della foresta amazzonica nell'area abitata dagli indigeni xingu. -moz-user-select: none !important; Leggi anche —> Foresta Amazzonica, il polmone verde di nuovo a rischio per gli incendi Amazzonia, incendi dannosi anche quando vengono spenti: effetti per oltre un secolo (Getty Images) Una volta … Ci cura fornendoci principi attivi per le medicine, ci sostiene dandoci cibo e acqua. } Se respiriamo, beviamo e mangiamo è grazie a quanto la natura ci mette a disposizione. Foto e grafica © WWF o utilizzati con il permesso. Nella prima (fino al 2004), una legge provò a imporre ad agricoltori e allevatori di considerare riserva l'80% delle loro proprietà, ma non fu rispettata. } margin: 18px 0 !important; } Un'area di 52000 km² della foresta pluviale dell'Amazzonia centrale, che comprende il parco nazionale di Jaú, è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 2000 (con un ampliamento nel 2003)[24]. margin-bottom: 10px !important; .leaflet-control-layers-expanded .leaflet-control-layers-toggle { [34] Tutto ciò ha importanti implicazioni nell'effetto serra, e costituisce uno dei principali parametri su cui si costruiscono i modelli per il riscaldamento globale del pianeta. Appunti. Al geografo brasiliano Alceu Ranzi viene generalmente attribuita la prima scoperta di geoglifi durante un sorvolo dello stato brasiliano di Acre[19]. .leaflet-div-icon { (Leila Salazar-Lopez) All'inizio pensai che stavo combattendo per salvare gli alberi della gomma, poi ho pensato che stavo combattendo per salvare la foresta pluviale dell'Amazzonia. Contrasto immediato degli incendi nelle aree più vulnerabili: il WWF sta dotando il personale delle aree protette di rifornimenti essenziali, inclusi veicoli e attrezzature di emergenza per combattere gli incendi in corso. Un breve quadro che dettaglia il concetto di Tipping Point (Punto Critico) per la foresta amazzonica. 3. top: 1px !important; .leaflet-right .leaflet-control { Nella seconda fase (2005-2009) ci furono vari fattori: più controlli della polizia; calo dei guadagni della soia (coltivata in Amazzonia); campagne ambientaliste e boicottaggio di aziende responsabili della deforestazione. } L'interessantissimo rapporto dovuto all’apposita Commissione internazionale voluta dalla prestigiosa rivista scientifica medica “Lancet” e EAT che documenta il peso ambientale delle diverse diete e indica le strade da percorrere per attivare diete sostenibili nel mondo, la cui promozione, favorirebbe l’eliminazione di molti fattori negativi per l’ambiente, compresa la deforestazione. .leaflet-top { position: relative !important; display: none !important; La Foresta Amazzonica si trova ora in pericolo: sfruttata e assoggettata ad interessi economici, il polmone verde della Terra anno dopo anno continua a restringersi. La terza fase (dal 2009) è stata decisiva. Un'altra area protetta situata entro i suoi confini è quella della Serranía de Chiribiquete, che, con i suoi 40.000 chilometri quadrati di estensione, è il parco nazionale di foresta pluviale più grande al mondo, dichiarato anch'esso Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO[25]. .leaflet-zoom-anim .leaflet-zoom-hide { .leaflet-bar a, Le comunità indigene svolgono un ruolo cruciale nella protezione dell’Amazzonia. .leaflet-overlay-pane svg { text-decoration: none !important; box-sizing: border-box; Leggi e scarica Il circolo vizioso dell’Amazzonia. .leaflet-popup-content-wrapper { … #full_view{ outline: 0 !important; right: 0 !important; 2.733 recensioni . overflow: hidden !important; box-shadow: 0 1px 5px rgba(0,0,0,0.65) !important; height: 0 !important; font-weight: bold !important; position: relative !important; Click on the icons for more information on the sub-fronts. } } .leaflet-bar a:hover { .leaflet-touch .leaflet-bar a { .leaflet-dragging .leaflet-clickable { L'Amazzonia ospita dal 10% al 15% - 1 su 10 - delle specie al mondo conosciute: tanto che, delle specie vegetali presenti, il 75% è unico di questa area. La foresta amazzonica si formò probabilmente durante l' Eocene, a seguito della diminuzione su scala globale delle temperature tropicali, dopo che l' oceano Atlantico … .leaflet-control-scale-line:not(:first-child) { } } } background: #fff !important; L'Amazzonia conta una notevolissima quantità di specie animali e vegetali che oggi, a causa degli estesi incendi, rischiano di scomparire per sempre. A causa della deforestazione, la foresta amazzonica nel territorio brasiliano sta perdendo una superficie equivalente a oltre tre campi da calcio al minuto e siamo sempre più vicini a un punto di non ritorno; Dall'inizio dell'anno sono stati registrati in Brasile circa 73.000 incendi:  l'85% in più rispetto a tutti quelli scoppiati nel 2018. height: 44px !important; #map { -ms-touch-action: none !important; .leaflet-oldie .leaflet-popup-content-wrapper { .leaflet-vml-shape { La deforestazione genera molti aspetti problematici e potenzialmente catastrofici. Ecco, il futuro è oggi. .lvml { } background-color: #fff !important; .leaflet-zoom-box { background-position: 50% 50% !important;